Invia un'email

Chiama subito il 327-7845125 per un preventivo gratuito!

Invia un'email

La potatura di alberi ad alto fusto è il lavoro di manutenzione degli alberi che richiede maggiori conoscenze rispetto ad ogni altro intervento effettuato su alberi. E’ necessario conoscere la specie, la biologia, la morfologia, l’età, il portamento è ogni altra caratteristica dell’esemplare; inoltre bisogna saper utilizzare diverse tecniche di potatura, ognuna di esse utile a risolvere problemi specifici della pianta. Solamente possedendo questi requisiti è possibile realizzare potature di alberi ad alto fusto in grado di mantenere e preservare l’esemplare a lungo nel tempo, e a volte addirittura di migliorarne l’esistenza.

Potatura alberi alto fusto FerraraPotatura alberi alto fusto Ferrara Big Bamboo

Potatura alberi alto fusto: Tree Climbing o piattaforma aerea?

Per eseguire un lavoro di potatura efficace e risolvere concretamente i problemi della pianta, è indispensabile intervenire in maniera selettiva in ogni parte della chioma, soprattuto nell’area interna. Ad oggi, questo è possibile solo grazie all’impiego delle tecniche di tree climbing, che, utilizzando attrezzature specifiche, come corde, moschettoni, frizioni e carrucole, permettono di addentrarsi anche nelle zone più fitte della chioma ed operare laddove ve ne sia la necessità. Le piattaforme aeree, al contrario, consentono di lavorare esclusivamente all’esterno della massa fogliare, trascurando tutte le operazioni che riguardano i rami e le branche interne. In questa maniera non è possibile garantire lavori accurati e precisi, ma solamente interventi approssimativi che spesso finiscono per compromettere l’intera struttura dell’albero.
Oltre a questo vantaggio insostituibile, a differenzza delle piattaforme aeree le tecniche di tree climbing consentono di:

  • RISPARMIARE SUL NOLEGGIO DELLA PIATTAFORMA AEREA
  • CONSENTE DI OPERARE IN LUOGHI INACCESSIBILI AI CESTELLI
  • GARANTISCE IL MASSIMO LIVELLO DI SICUREZZA POSSIBILE
  • RIDUCE AL MINIMO L’UTILIZZO DI MOTOSEGHE
  • DIMINUISCE L’INQUINAMENTO ACUSTICO
  • EVITARE IL COMPATTAMENTO DEL TERRENO ALLA BASE DELL’ALBERO

Qual è il periodo migliore per potare un albero ad alto fusto?

E’ assolutamente sconsigliato potare durante il periodo vegetativo dell’albero, ossia nei mesi in cui la pianta è al massimo del vigore e necessita di una chioma ampia per ottenere il giusto nutrimento. Ogni pianta, a seconda della specie, attraversa fasi vegetative diverse, per questo motivo conoscere la biologia di ogni specie di albero aiuta il tree climber Il Tree Climber è l'unico professionista della cura del verde che, grazie a conoscenze di arboricultura e tecniche di tree climbing, è in grado di effettuare potature mediante l'utilizzo di funi,carrucole e frizioni, senza l'ausilio di piattaforme elevatrici professionista a valutare attentamente il momento migliore in cui svolgere lavori di potatura. Nel caso di conifere, ad esempio, è possibile intervenire durante tutto l’arco dell’anno, mentre per le latifoglie tendenzialmente la potatura è da effettuare nell’arco di tempo tra Ottobre e Febbraio, ossia nei periodi in cui l’albero non sviluppa né foglie né gemme.

Quanti tipi di potatura esistono?

Potare non significa tagliare i rami di un albero in maniera indiscriminata con il solo scopo di “alleggerire” l’albero, bensì effettuare interventi precisi dove è necessario. Per questo motivo esistono 7 tecniche diverse di potatura, ognuna di esse adatta per la risoluzione di un problema specifico:

  • POTATURA DEL SECCO: consiste nell’eliminazione dei rami secchi, ossia quelle parti di chioma che l’albero rinnova naturalmente. E’ l’intervento di potatura meno invasivo, in quanto si limita ad assecondare il ciclo biologico della pianta;
  • ELIMINAZIONE DI RAMI “DIFETTOSI”: quando gli alberi presentano rami la cui forma influisce negativamente sulla chioma e sul corretto sviluppo di altre branche, è compito del tree climber eliminare questi elementi per permettere al resto della pianta di svilupparsi in maniera appropriata.
  • DIRADAMENTO DELLA CHIOMA: si effettua quando la chioma dell’albero è troppo folta e comporta un pericolo stesso per l’incolumità dell’esemplare. Spesso, infatti, a causa di forti raffiche di vento o sotto l’eccessvio peso della neve, l’albero può sdradicarsi o spezzarsi. Il diradamento della chioma è in questi casi l’intervento migliore.
  • POTATURA DI FORMAZIONE: alcune giovani piante presentano difetti che, se trascurati, potrebbero causare futuri problemi di stabilità. In questi casi è necessario effettuare una potatura “correttiva”, detta di formazione.
  • RIDUZIONE DELLA CHIOMA: si effettua quando non esistono più le condizioni di sicurezza o stabilità per mantenere l’albero delle dimensioni raggiunte.
  • RICOSTRUZIONE DELLA CHIOMA: è l’intervento che consente di ricostruire la chioma di un albero capitozzato per permettergli di svilupparsi in maniera equilibrata e stabile.
  • POTATURA A TESTA DI SALICE: quando si desidera mantenere la chioma delle dimesioni raggiunte, si effettuano tagli e potature ad intervalli regolari di 2-3 anni. E’ una tecnica che dà buoni risultati se eseguita con continuità su esemplari giovani.

Sopralluogo e preventivo gratuiti

Al fine di valutare con precisione l’entità del lavoro da affrontare, la ditta Big Bamboo effettuerà un sopralluogo gratuito. In pochi minuti verrà stilato un preventivo totalmente gratuito.

Per ricevere maggiori informazioni sul servizio di potatura alberi ad alto fusto a Ferrara chiama il numero
327-7845125